Subtitle

Vogliamo conoscere lo stato di fatto della discarica più grande dell’Emilia-Romagna
Obiettivo: tutelare la salute e l’ambiente dei cittadini imolesi


Conferenza di presentazione del sito 21.04.2021

“PRIMA CONOSCERE, POI DISCUTERE, POI DELIBERARE”.

Nella più famosa delle sue “Prediche Inutili” Luigi Einaudi, grande economista piemontese e secondo Presidente della Repubblica italiana, poneva una domanda che ancora oggi è fondamentale per ogni buon legislatore:
“Come si può deliberare senza conoscere?” IMPOSSIBILE… (o quasi in Emilia-Romagna).

Il Comitato cittadino Vediamoci Chiaro dal 2015 è impegnato, allontanandosi con serietà da sterili polemiche, a dire SI alla trasparenza, all’analisi dei dati rilevati e delle procedure legislative. Al vedere chiaro, al di là di azioni dissimulatorie, dentro questo delicatissimo tema della discarica e dei rifiuti, per ottenere dalle istituzioni una decisione di tutela ambientale e sanitaria.

Si è avuta l’evidenza con la sentenza del TAR del 2018 e del Consiglio di Stato del 2019 come determinate procedure non fossero corrette e come determinati approfondimenti ambientali e sanitari non fossero sviluppati (basta leggere i motivi aggiunti del Consiglio di Stato tra cui l’assenza di valutazione degli impatti cumulativi anche di natura sanitaria).

CONTINUA A LEGGERE…


QUALITÀ DELLA VITA O LIBERTÀ LIMITATA?

La discarica Tre Monti era nata per lo smaltimento dei rifiuti urbani prodotti localmente, ma verso gli anni duemila cominciarono ad essere conferiti rifiuti da tutt’Italia, causandone il suo rapido esaurimento. La obsoleta Discarica Tre Monti è localizzata in un sito soggetto a frane e smottamenti, fattori che la rendono ancor più pericolosa perché soggetta…

Continua a leggere


SU E GIÙ PER I TRE MONTI

Siamo tutt’uno con la nostra terra.
Ci piace ricordarlo con una scorsa di immagini.